G-H - Sito Ufficiale della PROLOCO DI ORROLI

Vai ai contenuti

Menu principale:

G-H

Dizionario Sardo

DIZIONARIO: SARDO ITALIANO SPIRITOSO - G -

GABBOLA, s. Frottola, fanfaluca, trassa (cfr. vol. I) ,es. Che la telefono a uscire boga fisso gabbole = Se la chiamassi per telefono proponendole di uscire, certamente racconterebbe delle fanfaluche per declinare l’invito.

GABILLAC, s. Antiestetico mezzo di locomozione di sproporzionate dimensioni, adibito al trasporto dei gabilli (cfr.).

GABILLO, s. Abitante di piccoli e remoti centri agricoli, cafone trasl. individuo dai modi poco urbani ed eleganti es. Non fa più a scendere in piazza Carme kede pieno di gabilli! = Non è più possibile frequentarsi come un tempo presso la piazza del Carmine, perché ormai la zona e infestata da individui dai modi poco urbani ed eleganti!

GAGGIO, s. cfr. GHERFO

GALAPAGOS, 1) s. Gruppo di isole del Pacifico a ovest dell’America latina; 2) escl. Forma corrotta di "Calada pagu" = scende, va giù bene es. E gi galapàgos custu binu nieddu nou! = Quanto è piacevole trangugiare questo vino novello!

GANNEDDA, s. Stinco - es. Portas is ganneddas chi bucchinus de lavativu! = Hai gli stinchi sottili come il cannello di un clistere!

GAURRO, (cfr. GABILLO) a. Poco fine, grezzo, inelegante es. E’ gaurro molto andare alli sposori segandone il corbatto del sposo = Trovo estremamente inelegante il recarsi a degli sponsali ed ivi cimentarsi nel taglio della cravatta dello sposo (cfr. anche vol. I, voci GAGGIO, GHERFO e GHILIFFO).

GAZZOSA, anche FUM’E MACCARRONIS s. Cosa, persona o situazione priva di consistenza cosiccome le bollicine della bibita gassata o il vapore della pasta in cottura - es. Lassaddu perdi cuss’abogau, chi es’ tottu gazzosa! = Non ti fidare di quell’azzeccagarbugli che e solo un bluff!

GESPO, s. Vespino non targato es. Col gespo preparato, alzo anche in terza = Con il mio scooter dal motore truccato, riesco a procedere su una ruota sola anche utilizzando la terza marcia.

GHERFO, anche (GHILIFFO s. Persona rozza e maleducata – es. O Mario, e da gherfi il carenazzo! = Mario, solo le persone rozze usano catene d’oro cosi vistose!

GHERRARE, v. Tentare in qualche modo la sorte - es. Deu mi ’dda gherru! = Io me la tento alla cieca!

GHETTANDEDDA, escl. (arcaico per »dammi cinque!») Espressione vibrata di consenso - es. M’anti fattu capucondominu! - Ghettandedda! = Mi hanno nominato capocondomino! - Dammi cinque!

GHIGNO DI FOLIGNO, s. Creatura mitologica, d’origine umbra, intelligente come una gallina morta di meningite

GHIGNOSPERI, s. Giuochi elettronici, videogames – es. Aiò ai ghignosperi del Cavalluccio! = Suvvia, dilettiamoci con i videogames che si trovano presso il Poetto!

GHINDOLO, s. Preservativo, profilattico - es. Deu timu a fai cosa chi no’ portu ghindolus = Avrei un certo timore a porre in essere pratiche sessuali, trovandomi sprovvisto di profilattici

GHINGA, s. Colpetto secco vibrato alla zona superiore del cranio con le nocche dell’indice e del medio, inflitto, generalmente a scopo pedagogico, dagli istitutori ai discepoli più riottosi es. Fai a buono che ti prendo tutto a ghinghe in testa = Comportati bene altrimenti ti assesto numerosi colpetti al cranio a scopo pedagogico.

GHISCIU, s. Gesso trasl. tazza del cesso, water; più in generale, gabinetto di decenza, toilette.

GIALLO, s. 1) Tonalità cromatica particolarmente luminosa; 2) Gia lo (rafforzativo) es. Giallo vedevo al rosso, giallo = Certo che vedevo giallo il semaforo rosso (rapporti conflittuali tra un daltonico ed un regolatore luminoso del traffico).

GIANGALLONE, s. Persona particolarmente alta e corpulenta, ma non altrettanto agile sia fisicamente che intellettualmente – es. O Pinuprezisu, ses’unu giangalloni, mannu po nudda! = O Giuseppe il Preciso, sei una persona particolarmente alta e corpulenta, ma non altrettanto agile, sia fisicamente che intellettualmente: pertanto la tua prestanza fisica non e di utilita alcuna.

GIMMI, escl. Forma contratta di "gi’ mi creu pagu" = ma quanto mi credo (bello, intelligente, etc.) trasl. a. arioso, presuntuoso es. E gi ses’ pagu gimmi, o Giampi! = Ma quante arie ti dai, o Giovanni Pietro!

GINDI, escl. Forma contratta di "gi’ ’ndi lassada puru a is atrus" = di certo ne lascia anche agli altri es. Ismi cussa! Ehia, ma gindi! = Rimira, te ne prego, quella pulzella! La guardo e I’apprezzo, per quanto ne lasci anche alle altre (di belta)!

GINO, s. Diminutivo di vari nomi propri maschili trasl. allocco, stupidotto. Cfr. GIORGIO, PINELLO, PINO e PAGUBESSIU (vol. I).

GIOGU, s. 1) Giuoco, diletto, passatempo; 2) Movimento sincronico di organi o parti collegate – es. Bellu giogu ’e tittas = Gradevole movimento sincronico delle mammelle.

GIORGIO, s. Nome proprio di un mio amico trasl. individuo timido e poco esperto, molto timoroso e timorato.

GIUSTA, s. Forze dell’ordine – es. O fra’ (cfr.), borsa (cfr.) sa nibba (cfr.), est’arribbendi sa giusta! = Orsu mio fraterno amico, affrettati ad occultare le sostanze stupefacenti, vedo sopraggiungere le forze dell’ordine!

GIUSTIZIA, s. Giustizia, apparato statale predisposto per garantire il rispetto delle leggi - es. Giustizia ti koddiri = Che 1’apparato predisposto per garantire il rispetto delle leggi si congiunga carnalmente con te usando una certa violenza

GNAGNO, s. Ragnetto trasl. qualunque piccolo insetto fastidioso del quale non si e in grado di individuare la specie.

GOBB’E LIVORNO, s. Persona d’origine labronica affetta da cifosi - trasl. furbacchione

GORBAGLIO, s. Pesce di non particolare acume, facile da catturare trasl. fessacchiotto, ingenuo.

GRANCIRE, v. Sottrarre illegittimamente, rubare – es. M’anti granciu s’apixedda, ’moi non pozzu prusu circai cartoni = Mi hanno illegittimamente sottratto il motocarro Ape, d’ora innanzi non potrò più esercitare la mia professione di cercatore di cartone - cfr. CIULARE, FAR PIANGERE

GREFFA, s. Consorteria di individui poco raccomandabili, ciurmaglia - es. Is partidus funti una greffa ’e ladronis = I partiti politici sono in genere una consorteria di individui poco raccomandabili, dediti al latrocinio

GREMMA, s. Crema – trasl. eroina – es. Sa gremma esti troppu cara, deu mi fazzu de robbers! = L’eroina ha un prezzo troppo elevato, mi vedo costretto a drogarmi con il talco!

GRIFO, anche GRIFONE, s. Rubinetto pubblico in via di estinzione es. No’ t’attacchisi a su grifoni! = Non suggere avidamente 1’acqua dal rubinetto pubblico!

GRISARE, v. Detestare, aborrire q.c. o q.no es. Chi ama il calcio grisa la violenza (campagna per il fair play negli stadi).

GRONGO, s. Anguillone di profondita, particolarmente insidioso ed estremamente vitale trasl. membro virile di inenarrabili dimensioni es. ’Tticcu su grongu = Traducetevelo da voi.

GUARDALINO, ancl=e SEGNALINO, s. Guardalinee, coadiutore del direttore di gara negli incontri di calcio.

GUTTA, s. Improvviso malore, mancamento es. Candu s’Atretico hat perdiu, a Ninnino ’nde’ calada gutta = Preso atto della sconfitta della squadra dell’Atletico, il povero Giovannino si e accasciato ’ colpito da improvviso malore.

DIZIONARIO: SARDO ITALIANO SPIRITOSO - H -


HòPPALA, escl. Oplà, ecco qua es. Hòppala, arrìbada sa giusta (cfr. vol. I)! = Ecco qua, sopraggiungono le forze dell’ordine! trasl. generica espressione di compiacimento, tesa a sottolineare la prossima realizzazione di un evento gradito es. Hbppala che mi siedo! = Che bellezza, tra poco potro mettermi a sedere!



 
Torna ai contenuti | Torna al menu