B - Sito Ufficiale della PROLOCO DI ORROLI

Vai ai contenuti

Menu principale:

B

Dizionario Sardo

DIZIONARIO: SARDO ITALIANO SPIRITOSO  - B -

BADDIRONE, s. Grosso recipiente in terracotta dalla forma tronco conica, capace di contenere notevoli quantità di liquido conk’e baddironi = grosso cranio dalla forma tronco conica.

BAHBAH, escl. Bada bene! – es. Bahbah! ’Mmo’ mi seu arrosciu, chi no’ mi’dda accabbas, mi’ndi andu! = Bada bene, ora ne ho abbastanza, se non la smetti saro costretto ad andarmene!

BALORDO, a. Temibile, preoccupante o imbarazzante - es. Pagu balordu puru! = Invero non poco temibile!

BALOSSO, a. Scioccherello – dito balosso = alluce; esse balossa = difetto di pronuncia

BARABBA, s. Terrorista coinvolto nella nota vicenda giudiziaria di cui alle cronache evangeliche - trasl. giovinastro, teppista, persona poco raccomandabile - es. Bella faccixedda de barabba, su pivellu (cfr.) tuu! = Che bella faccia da teppista ha il tuo fidanzato!

BARRA, s. Mandibola trasl. atteggiamento arrogante, sopraffattorio, esternato dall’irrigidimento dei muscoli maxillo facciali es. Calandi sa barra o ti fazzu fai su gir’e Casteddu a punteras de pei (cfr.) a paneri! = Dismetti, ti prego, il tuo atteggiamento arrogante o mi vedrò costretto a farti compiere il periplo della città sospingendoti a calcioni nelle terga!

BARRALICCA, s. cfr.. LILLICCA

BARRALLICCU, s. Dado da giuoco, attraversato da parte a parte da un perno centrale, sul quale viene fatto ruotare a turno dai partecipanti. Sulle quattro facce libere si trovano altrettante indicazioni che determinano, a seconda della fortuna del giuocatore nel far ricadere il dado, il guadagno della posta ovvero la perdita della stessa..

BASKA, s. Calura secca - es. Baska in Alaska sa di’ e Paska! = Fa caldo persino in Alaska, il giorno di Pasqua! (motto che indica straordinaria calura)

BASSA, s. Porzione di alimenti non assimilati espulsa per vie naturali trasl. luogo di decenza bassa padana = tipico luogo di decenza originario del bacino del Po.

BASSINO, s. Orinale, pitale es. A Pabillonis fainti is bassinus a quattrus manicus = Nel paese di Pabillonis si forgiano pitali muniti di quattro maniglie.

BASTIONE, s. Secondo alcuni, monumento simbolo della citta di Cagliari; piu propriamente, mercatino all’aperto domenicale, ricettacolo di merci di provenienza furtiva - es. - M’anti granciu (cfr,) su sterio! - Ba’ e circhddu a su bastioni!! = Dannazione, mi hanno illegittimamente sottratto 1’autoradio!! - Va’ e cercala al Bastione!!

BEFANA FASCISTA, s. Donna dall’aspetto particolarmente sgradevole per la conformazione del corpo e 1’ineleganza del portamento.

BELLU CANTENDI, s. Uomo bello e spensierato. Appellativo ironico con il quale ci si rivolge a chi dimostri in una data circostanza faciloneria o gratuita allegrezza es. 0 bellu cantendi, chi fiada po tui hiast’a marrai Monturpinu cun d’unu piccu ’e gomma! = 0 uomo bello e spensierato, se fosse per te spianeresti il Monte Urpino avvalendoti di un piccone di gomma!

BIDDIO, s. Ombelico - es. Ti passo un cubetto di ghiaccio sul biddio e poi ti schirono (cfr.)! (da Noi cidas e mesu = Nove settimane e mezzo) - Biddio a gravello = Enorme ombelico a foggia di garofano

BIDDUNCOLO, s. cfr. GABILLO

BIRRONCINO, s. cfr. SCIOPPINO

BISOGU, s. Strabico - es. Fiada chistionendi cun mei e castiendi a Tore!! - Had’essi bisogu?? = Era intento a conversare con me, ma guardava fisso Salvatore!! – Sara forse un po’ strabico??

BISURA, s. Aspetto esteriore, look senso della bisura = attitudine naturale alla cura del proprio aspetto.

BOBBOI, anche BOBBO’, s. Leccornia, ghiottoneria trasl. situazione piacevole, pacchia es. Spacciato bobbo’ = è finita la pacchia!

BOCCIPRIOGU, s. Uccidi il pidocchio Antico e potente rimedio contro la pediculosi, consistente in un unguento a base di mercurio da spalmarsi sulle zone , pilifere infestate dai parassiti trasl. meticoloso sterminio es. Chi no’ du boccinti prima, Madam Ussein si faidi a boccipriogu! = Se non verrh soppresso prima, il tiranno iracheno ci sterminerà come pidocchi!

BOCCOMERO anche BOCCOMANE, s. Guardone – es. Non fa a spirire (cfr.) a Monturpino, ci sono i boccomeri!! = Non e prudente fare all’amore in modo furtivo a Monte Urpino, pullulano i guardoni!!

BODDORO’, (anche BODDORONE), s. Individuo corpulento, appesantito nei movimenti dalla propria mole es. A tui ti cravanta fissu in porta poita ses’unu boddoroni! = Vieni solitamente destinato al ruolo di portiere a causa della tua mole particolarmente imponente!

BODRANCIO, a. Bastardo trasl. dozzinale, di scarso pregio Bodransoda, Bodrancola = Bibite gassate all’arancia od alla cola di rnarca sconosciuta.

BOGASAMANU, escl. Leva la mano! - es. volg. (refrain di un noto canto carnascialesco) Bogasamanu ’e su topi! = Leva la mano dalle mie pudende!

BOLLARE, v. Impataccare, insudiciare gli indumenti intimi a cagione di ventosità umida addominale.

BORSALAQUAGLIA, escl. Fa’ finta di nulla!! - es. Ciò omaggi uomo per il kappa (cfr.)! – Es. borsalaquaglia!! = Sono in possesso di inviti omaggio per cavalieri per una nota discoteca! - Suvvia, non divulgare la notizia!!

BORSATO, a. Nascosto agli occhi altrui - es. Mario c’ha storie borsate = Mario intrattiene relazioni clandestine

BOSCERI, s. Pugilatore es. La’ chi cussu esti unu bosceri, chi t’acciappada ti ségada a fittas! = Presta attenzione: essendo quell’uomo un pugilatore di professione, se ti acchiappasse potrebbe facilmente smembrarti!

BOTTINO, s. Calzatura, stivale bottino di guerra calzatura di foggia militare; bottino craxi = leader politico dei miei stivali.

BOTTO, s. Barattolo - a botto, in malo modo - es. Non giriamola a botto! = Non comportiamoci in malo modo! - anche di botto, di poco valore, infimo - es. Gentixedda de bottu = Gente d’infimo ordine

BRAGHETTA, s. Cerniera dei pantaloni - trasl. giovinotto – es. Braghetta fissa, pelo (cfr.) zero = Molti giovinotti, nessuna donzella

BRAN BRAN, a. Penzolante - es. Murande a bran bran = Mutande penzolanti, con 1’elastico allentato

BREGUNGIOSO, a. Verecondo, pudico es. Pivellas bregungiosas no’si’nd’aghttanta prusu = è ormai assai raro incontrare fanciulle vereconde e pudiche.

BRINCARE, v. Accedere ad un luogo chiuso facendo ricorso ad artifizi, raggiri od alle proprie doti atletiche es. Tocca chi brincausu in tribuna! = Orsù, accediamo alla tribuna dello stadio facendo ricorso alle nostre doti atletiche!

BROGIO, s. cfr. GIORGIO

BRULLA BRULLENDI, escl. Tra frizzi e lazzi - es. Brulla brullendi ci scappada sa beritadi = Tra frizzi e lazzi talvolta vien fuori il vero (prov.)

BRUNK’E TOPI, s. Musetto da roditore trasl. viso disarmonico a causa del mento rientrato e degli incisivi lunghi e sporgenti es. O brunk’e topi, mi parisi a Nicchillauda! = 0 musetto da roditore, ravviso in te una certa somiglianza con il famoso pilota austriaco!

BRUSCIA, s. Strega, megera (masch. Stampu nieddu) - trasl. portatrice di jella.

BUBBUA, s. Lieve dolore localizzato in una qualsiasi parte del corpo, bua es. Unu basideddu a sa bubbua, ma ki siada de mamarua = è sufficiente un bacetto, purché della tua mamma, per lenire un lieve dolore.

BUCCACCIA, anche BVCCH’E POPULU s. Persona pettegola (cfr. anche CRASTULO) - es. Non chistionis de su stoppu de heriseru, chi c’esti cussa buccaccia de sorga mia = Non fare menzione dell’abbordaggio che ci ha visti protagonisti ieri sera, perché c’è quella pettegola di mia suocera

BUCCH’E ACQUASANTÉRA, s. Bocca di acquansantiera – trasl. persona dalle mascelle larghe e dal mento prominente - es. Tocca, o bucch’e acquasantéra, segari ’s barras! Suvvia, individuo dalle maseelle larghe, provvedi a limarne una parte!

BUCCIACCA, s. Tasca - es. O bellu cantendi, manus in bucciacca! = Bello mio, tieni le mani a posto

BUCCICCONE, s. Scappellotto inferto in segno di punizione benevola o per ischerzo es. Chi no’ si cittidi di’ongu unu buccicconi a smemoriadura completa = Se non tacerà immediatamente, gli assesterò per punizione uno scappellotto capace di fargli perdere del tutto la memoria.

BUDDONE, a. Grasso, corpulento (e dallo stomaco prominente) - es. Bellixedda custa buddona a carzoneddus! = Che graziosa questa ragazza corpulenta (e dallo stomaco prominente) che indossa gli shorts!

BUIOSA, s. cfr. CASANZA

BUONO, s. Capace, abile es. Buono sei a giocare a pallone’? = Ti consideri sufficientemente abile nel giuoco del calcio?

BURDO, s. Bastardo, figlio di madre ignota - es. Callelleddu burdu = Piccolo cane senza pedigree – trasl. balordo (cfr.), spiacevole

BURRIDA, s. 1) Tipica pietanza di pesce a base di gattuccio di mare; 2) Dilettanti allo sbaraglio presentati da Burrado.

BURRUMBALLA, s. Segatura - trasl. resti di qualsiasi cosa privi di valore - es. Bogandi de mesu tottu custa burrumballa = Leva di torno questi resti privi di valore

BUSSINATA, s. Schiaffo, sonoro ceffone – es. Ses accabbau scimpru a bussinaras = Ti sei instupidito a furia di ricevere sonori ceffoni

 
Torna ai contenuti | Torna al menu